Ballet Beautiful, répétez s’il vous plaît.

Prima di tutto vi ringrazio per i messaggi e i consigli dell’ultimo post: sto meglio, pian piano ho ripreso energie e ho ricominciato a correre come al solito. Che è un periodo in cui ho tanto da lavorare e ancora di più da gestire l’avete capito. Del resto è la vita che mi sono scelta e alcune cose forzatamente si fanno nelle poche pause libere.

Sto cercando anche di trovare un nuovo modo di continuare ad allenarmi e a tenermi il movimento nonostante le mie giornate sconclusionate. Grazie ad una offerta speciale ho provato i video in streaming di Ballet Beautiful…. e mi sono piaciuti tantissimo. Praticamente sono due mesi che non faccio altro. L’abbonamento mensile è costoso e non lo rinnoverò ma penso che acquisterò qualche video in più di quelli sempre disponibili per poter variare durante le mie giornate.

Vi avevo già parlato di Ballet Beautiful in passato ma nel frattempo questo metodo ha avuto uno sviluppo che mi è piaciuto molto. Prima di tutto il formato dei video, che variano dai pochi minuti fino a una ventina, è ottimo per infilare un miniallenamento nei buchi della giornata. Così ho preso a farne circa 30 mn la mattina, 15 quando torno dal lavoro e 15 dopo che ho messo i bimbi a nanna. Non richiedono un abbigliamento particolare, io al pomeriggio mi tolgo le scarpe e infilo dei leggings, tanto poi il resto si mette a lavare comunque. Non sono particolarmente faticosi, tranne alcuni che ti torturano i muscoli ma si sono rivelati particolarmente efficaci.

Ma la rivelazione più grande sono stati i video con gli esercizi “standing”, in piedi, che sono pensati per alzare il battito cardiaco e allo stesso tempo allenare i muscoli. Sono davvero ottimizzati, non troppo duri ma comunque alla fine ti trovi che quelle 300/400 calorie in più durante la giornata le hai consumate, almeno a sentire quello che dice il cardiofrequenzimetro che mi ha regalato il Partenopeo al compleanno.

Poi c’è lei, Mary Helen Bowers, mai abbronzata, con la sua vocina, il suo chignon e le sue scarpette, ci sono tutti i colorini pastello dei suoi body, ci sono i movimenti della danza classica e il suo vocabolario, c’è la musica classica in sottofondo e un’ombra di tutù da qualche parte che ti lasciano una sensazione di calma, leggerezza e di relax anche quando soffri per un esercizio difficile.

Per chi vuole provare ho raccolto qua sotto una serie di video gratuiti che si trovano su internet. Sono in media più leggeri di quelli a disposizione sul sito ma danno un’idea perfetta dello stile e dell’ambiente. Divertitevi, non è mai troppo tardi per aggiungere un po’ di tendus e battements alla propria giornata.

15 mn di total body toning

Gambe e glutei.

Addominali in piedi.

Ponte.

E Mary Helen Bowers in dolce attesa con la modella Lily Aldridge

 

About these ads
  1. #1 by manu on May 4, 2014 - 11:24 pm

    E’ sempre bello ritrovarti. Grazie per i video, cosi ricomincio anche io a fare qualcosa. Mi dai sempre carica e ottimi spunti, Abbraccione! Manu

    • #2 by Lisa on May 6, 2014 - 12:10 pm

      Brava! Questi sono così brevi che li puoi infilare davvero in qualunque momento. Fammi sapere come va!

  2. #3 by mairetta on May 5, 2014 - 12:23 pm

    Chissà se farò qualcosa anche io… Mah… Grazie in ogni caso!

    Maira

    • #4 by Lisa on May 6, 2014 - 12:11 pm

      Prova il primo di net à porter. E’ brevissimo e non ti devi neanche cambiare, penso per farlo! L’importante è cominciare da qualche parte.

  3. #5 by Claudia on May 6, 2014 - 8:39 am

    uh bentrovata! i video purtroppo non riesco a vederli, ma se è una cosa che fa star bene, è perfetta!
    bellissimo il “seribo free-zone” di instagram, anche se io sono di un’altra zona e quindi non seribo, e mio figlio è già in terza media,
    ho dovuto toglierlo dalla mensa perchè era una cosa PENOSA, davvero l’interesse delle istituzioni e dei comuni nei confronti dei ragazzi è a livello delle cantine di un palazzo interrato…….che tristezza!
    Claudia

    • #6 by Lisa on May 6, 2014 - 12:15 pm

      Nella scuola del piccolo siamo riusciti a ottenere il 100% di adesioni, il grande l’ho ritirato anche io da tempo perché aveva smesso di crescere mangiando lì. La mia protesta è perché, nonostante le richieste, la presenza dei prodotti bio è scarsissima e non c’è alcuna attenzione alla provenienza. Non parliamo dell’utilizzo spinto di piatti e posate di plastica. Ora il alcune scuole cominciano a comparire quelli di ceramica, per fortuna. A me piacerebbe moltissimo che mangiassero a scuola perché in genere si provano più cose che a casa e tengo molto alla funzione sociale del pasto, ma se poi la qualità è così bassa non va proprio bene.

      • #7 by Claudia on May 6, 2014 - 2:54 pm

        sì è vero, come dici tu il pasto ha una funzione sociale e proprio per questo non dovrebbe essere fatto tutti i giorni dalla stessa pasta in bianco scotta e insalata……un po’ di varietà non guasterebbe….oltretutto è assurdo che dei bambini smettano di crescere, come il tuo, o come nel caso del mio, vengano a casa che hanno ancora fame e il rischio è poi che si abbuffino di schifezze indesiderate….magari fermandosi da qualche parte perchè poi in casa non le trovano…..
        per quanto riguarda le stoviglie, ti lascio immaginare come si serve bene la minestra in brodo nei piatti di plastica….fra l’altro alle medie in mensa ci andranno in una ventina di ragazzi, non credo che sia questa mole di lavoro lavare 20 piatti…..mi sa che è la volontà di fondo che manca, mica è sempre una questione di fondi, anzi secondo me ottimizzando un pochino il servizio dei fondi se ne risparmierebbero parecchi…..ma siamo già all’utopia……
        non c’entra niente con tutto il resto, ma ti volevo chiedere se conosci il free press “vivere consapevole”, che viene distribuito gratuitamente in vari punti di Bologna e provincia, ed è “prodotto”, fra gli altri, da un paio di nostri amici che abitano alla meravigliosa Dimora dell’Essere, nelle colline sopra Castel S.Pietro
        ciaoooo scusa il tema!
        Claudia

      • #8 by Lisa on May 8, 2014 - 5:31 pm

        No, non lo conosco, se lo trovo lo guarderò. Googlo i tuoi amici, grazie della dritta!

  4. #9 by mari on May 8, 2014 - 4:56 pm

    Ciao Lisa,
    anche a me Ballet Beautiful piace tanto, l’ho fatto per un paio di mesi. Solo che poi avendo pochi video a disposizione mi sembrava di fare sempre lo stesso lavoro e di non progredire più. Anch’io penso che l’abbonamento mensile costi un po’ troppo e per questo non l’ho mai provato. Tu hai avuto risultati in termini di tonificazione/cellulite? Scusa la domanda, molto probabilmente neanche li hai questi problemi, è che vorrei capire se vale la pena provarlo quest’abbonamento.
    Grazie.
    mari

    • #10 by Lisa on May 8, 2014 - 5:40 pm

      Ciao Mari, io questi problemi li ho eccome, ma li tratto con leggerezza. Ho la cellulite dall’adolescenza e neanche nei periodi in cui ero parecchio sottopeso scompariva e adesso ho anche problemi di pelle poco tonica sulla parte bassa del ventre post gravidanza. Del resto, ho 41 anni e due figli, non posso pensare di avere il fisico di una ragazzina e mi sento bellissima comunque. In ogni caso non credo che un programma fitness possa davvero far passare la cellulite rispetto ad un altro. Sicuramente Ballet Beautiful, eseguito regolarmente, aiuta molto il tono muscolare delle gambe e se punti almeno per metà del tempo sugli esercizi in piedi bruci grassi perché stai nella zona “cardio” che aiuta questo meccanismo. Poi però dipende da te, non credo che sia miracoloso rispetto ad altri allenamenti meno cari o anche gratuiti che trovi online. Il miglioramento più grande l’ho avuto decisamente nel periodo in cui facevo Tonique, che però non riesco a inserire nelle mie giornate in questo periodo. Come sostengo sempre l’allenamento migliore è quello che ti piace e che puoi fare. :-)

      • #11 by mari on May 8, 2014 - 7:58 pm

        Grazie Lisa per i tuoi consigli. Devo proprio lavorare sul fatto di sentirmi meglio nonostante i miei difettucci.
        Buonissima serata!
        mari

  5. #12 by katia on May 9, 2014 - 10:52 pm

    mah..mi hai fatto venir voglia di ballare:) curioserò!!! un fastidioso problema allergico mi impedisce di andare in palestra!!!

  6. #13 by cooksappe on June 5, 2014 - 6:57 am

    però! ^_^

  7. #14 by sallychef on July 5, 2014 - 12:26 am

    bentornata! :)
    molto stimolanti questi video, un’ottima alternativa alla palestra.
    besos
    Sally

  8. #15 by sallychef on September 7, 2014 - 9:51 pm

    Ciao, sono qui a portare un piccolo dono, un “bacio”.

    Ti stai domandando perché? Prendilo come un augurio per il tuo prossimo ritorno al blog. Accetta questo regalo, per quello che rappresenta.
    Sally

  1. Imparare | Lo stretto indispensabile

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 36 other followers

%d bloggers like this: