Il mio blog schifosamente buonista

Nella mia testa, ma anche quando ne parlo, questo è il mio blog schifosamente buonista. L’importante è saperlo, e io ve lo rendo noto. Qui non mi guarda nessuno in faccia quando enuncio com’è bello avere pochi soldi, esigenze semplici e volersi tutti bene, così non ci devo aggiungere la battuta sarcastica per sdrammatizzare, il commento cinico o il sospiro relativista. No, solo buonismo nudo e crudo. Lo devo avere uno spazio rosa, azzurro e verde acqua, con una spruzzata di lilla qua e là, colori che nella realtà non metto mai neanche addosso ai neonati.

Di qui il mondo è luminoso e giallo paglierino, al di qua invece non sempre. Il che rende la vita forse più spiritosa ed imprevedibile, ma quando prevalgono i toni scuri un posto un po’ più pastello da accostare ci vuole. Non ho bisogno di uno spazio dove scrivere quello che va male, come non ho al momento voglia di leggere che va male, senza via d’uscita, solo male, in altri luoghi. Perché è già abbastanza complicato vivere a colori ed è meglio motivarsi il più possibile.

Quindi se cercate una lingua aguzza e commenti salaci, qui non ce ne sono e non ce ne saranno. Non so se ne sono capace e di sicuro non mi va. Questo è il mio blog schifosamente buonista, per scelta e convinzione. Eviterò i cuoricini e i TVB, ma solo per buona educazione.

  1. #1 by Michy on July 6, 2010 - 1:21 pm

    mi sto chiedendo se questo post deriva da qualche critica che ti è stata mossa, o da qualche commento che ti è stato lasciato in post precedenti. Perchè, è vero, anche io ho pensato ( e ho anche commentato poco fa nell’altro blog) come fai, come imparare da te, come riuscire come te a vedere tutto rosa, o verde acqua o lilla…comunque non nero, ecco.
    E poi mi è venuto in mente che anche io la mattina quando mi alzo mi sforzo di fare la pollyanna, di pensare positivo, di guardare al bello della giornata e non per forza al brutto…
    solo che a volte quando apro il mio di blog lo uso per scaricare su chi legge i miei problemi. A volte mi rendo conto di farlo per non scaricarli sulle spalle di mio marito…però forse non è giusto…

  2. #2 by Lisa on July 6, 2010 - 2:23 pm

    Beh, diciamo che me ne rendo conto e che, anzi, è intenzionale mettere qui solo il positivo. E’ una specie di terapia, come per te il tuo blog, che poi mica è solo pieno di problemi come descrivi! Però volevo anche essere chiara, che mi prendo un posto dove essere Pollyanna, Memole, e le Piccole Donne tutte insieme, alla faccia della crisi e delle tonsilliti.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: