Poesie in bagno

C’è stato un periodo che in bagno, nella mensola proprio di fronte al posto in cui si sta più soli, tenevo dei libri di poesie. Classici, un po’ scontati: Whitman, Neruda, Dickinson. Mi piaceva, mi sembrava un piccolo lusso per me, che la poesia la frequento poco e da profana, e per chi mi veniva a trovare. La saponetta biologica all’olio d’oliva, l’asciugamano pulito e una poesia da leggere: ironicamente, un battito di bellezza per il momento meno poetico della giornata. Oggi la radio mi racconta che è la giornata mondiale della poesia. E io faccio sparire i giornalini dei supermercati, riprendo quei libretti e li rimetto sulla mensola, che ce ne è bisogno.

  1. #1 by piccolefelicità on March 21, 2011 - 12:31 pm

    Sì, ce n’è proprio bisogno.
    Poesia e primavera…

    Buona settimana e buona letture!

  2. #2 by ciami on March 21, 2011 - 1:53 pm

    E’ un’idea meravigliosa!!!

  3. #3 by Lisa on March 22, 2011 - 10:48 am

    Grazie!! Buona Primavera anche a voi!

  4. #4 by Eva on April 1, 2011 - 11:52 am

    Mi piace quello che scrivi e come lo scrivi.
    Brava!

    • #5 by Lisa on April 4, 2011 - 11:08 am

      Grazie Eva, ricambio!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: