Té in acqua fredda

La bevanda dell’estate. Un té freddo non zuccherato, aromatico, per niente tannico.  Non so voi, ma io ero abituata a fare il té freddo scaldando molta acqua, mettendo una bustina di té in infusione per un tempo limitato perché venisse poco carico, zuccherando, aggiungendo eventualmente succo di limone o di pesca e lasciando raffreddare, prima  su una mensola, poi in frigo.

Per cui il té freddo non lo facevo mai.

Però a Montréal d’Estate fa caldo. E mia cognata, che lì vive, si è fermata in una giornata particolarmente afosa al negozio della Kusmi, quello stesso in cui ho lasciato quasi tutto il budget souvenir lo scorso anno, per bersi un bicchiere del loro buonissimo té freddo. Chiacchierando chiacchierando la commessa le ha spiegato che quel té loro lo preparavano la sera prima, aggiungendo un cucchiaio di té aromatizzato ad una caraffa d’acqua a temperatura ambiente, poi lo mettevano in frigo e il giorno dopo era pronto. Mia cognata ci ha provato ed è rimasta entusiasta del risultato. Il té sprigiona perfettamente l’aroma senza alcun retrogusto amaro. Ce l’ha confidato, noi ci abbiamo provato e siamo rimasti altrettanto entusiasti. Per tutta l’estate abbiamo bevuto il té così, senza aggiungerci nient’altro da quanto era buono.

Forse sarà la scoperta dell’acqua calda, anzi, fredda e solo io facevo tutta quella fatica per un risultato mediocre. Se invece anche a voi nessuno aveva rivelato quest’espediente, vale la pena di approfittare delle ultime giornate calde per provare a vedere se l’entusiasmo si propaga.

  1. #1 by michy1976hy on September 8, 2011 - 12:16 pm

    Quindi ci vuole un tè aromatizzato…da comprare banalmente qui in italia cosa suggeriresti? ( preprandoci per l’estate prossima a questo punto..) o forse meglio lasciar perdere e mandare David in un negozio Kusmi a Parigi?:P

  2. #2 by Lisa on September 8, 2011 - 12:20 pm

    Ma no, va benissimo anche con il té normale, o con un qualsiasi twinnings, quello che ti piace. Dai, provalo subito, poi mi dici.🙂

  3. #3 by ba1976 on September 8, 2011 - 3:41 pm

    ma si può fare anche con le bustine di the? e lo zucchero quando lo metti? e il limone?

    • #4 by Lisa on September 8, 2011 - 3:46 pm

      Si, Ba, va benissimo anche la bustina di té. Io non metto né zucchero né limone perché è buono così. Invece quando lo faccio da acqua calda ci vuole, non mi chiedere perché. Per il limone, aggiungerlo quando il té è fatto secondo me non è un problema, lo zucchero forse lo devi far prima sciogliere in un po’ di acqua altrimenti temo venga difficile da mescolare.

  4. #5 by LA LUNA NERA on September 20, 2011 - 5:07 pm

    anch’io ho “scoperto l’acqua fredda”, proprio come te, da un paio d’anni.
    più buono e anche più limpido che facendolo raffreddare.
    l’ultima volta ho usato il twinnings in foglie, poi filtrato e aggiunto una manciata di foglie fresche di menta. dopo qualche ora in frigo ho filtrato ancora e aggiunto un pochino di zucchero.
    questo fatto in casa è l’unico thè freddo che mi piace, io che non ho mai amato quello industriale, così dolce e così artificiosamente aromatico (per non parlare di coloranti, ecc).

    • #6 by Lisa on September 30, 2011 - 7:52 pm

      Uhm… devo ricomprare la menta, mi sa.🙂

  5. #7 by Daniela on September 24, 2011 - 10:06 am

    Sarà la scoperta dell’acqua calda, ma anche per me è una scoperta rivoluzionaria! Tra l’altro sono una fan del té kusmi. Potrei anche provare con té verde e foglie di menta, come dice la luna nera, così sarà adatto anche ai bambini.

    • #8 by Lisa on September 30, 2011 - 8:32 pm

      Peccato davvero che qui a Bologna non si trovi!😦

  6. #9 by carlottalittlekitchen on September 24, 2011 - 7:42 pm

    Adoro il Kusmi tea, qui a Lux si trova gia’ da tanto, fortunally! …ed é sempre con me, anche quando viaggio.Pero’ devo dire, che l’essenza di questo tea si assapora assolutamente senza zucchero. Ma capisco che per molti é difficile. Ciaoooo!!

    • #10 by Lisa on September 30, 2011 - 7:52 pm

      Sono d’accordo, è troppo buono per zuccherarlo…

  7. #11 by Barbara on October 7, 2011 - 9:12 am

    Ciao, ti leggo da poco ma mi piace quello che scrivi.
    ho voluto provare il tuo suggerimento, e ne sono stata ben più che contagiata.
    Ho provato veri abbinamenti, ieri sera ad esempio the verde, mela e cannella in stecche.
    mmmmm……^^

    • #12 by Lisa on October 7, 2011 - 9:25 am

      Yuhm! Sembra delizioso! Benvenuta!

  8. #13 by Barbara on October 7, 2011 - 9:13 am

    Ehm, scusa, intendevo “vAri abbinamenti”, sorry…

  9. #14 by Claudia on September 23, 2013 - 12:05 pm

    io faccio la stessa cosa con le tisane, quelle con tutti i pezzi di frutta o quelle con solo le foglie (non so come si dividono infusi, tisane,insomma quelle buone cose lì), ma mi hai aperto un mondo, perchè finora non avevo mai provato con il the, perchè quando lo preparo normalmente (acqua calda) non mi piace il retrogusto che mi lascia……..vuoi vedere che è proprio questione di temperature?????? proverò subito! grazie!
    C

    • #15 by Lisa on September 24, 2013 - 9:24 pm

      Sicuramente la temperatura influenza il gusto. Mia cognata ha un bollitore con le varie temperature ideali per té nero, té verde etc. Ad esempio il té verde va infuso con acqua appena calda o diventa amaro. Io non lo sapevo, lo facevo in acqua bollente, e non mi piaceva. Invece l’ho assaggiato da lei ed ho capito che sbagliavo qualcosa.🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: