Non citatemi l’eurovisione….

Ho appena finito un post lungo e barboso e ho deciso che non lo pubblico perché vi stimo e so che avete di meglio da fare che leggerlo. Perché è stato un anno leggero e voglio ricordarlo così. Anche se non vi partecipo praticamente mai, mi piace tanto l’idea del Te Deum cantato in chiesa nelle ultime ore dell’anno che sta finendo e che porta all’anno nuovo un bagaglio di bellezza trascorsa. Perché oltre alla preghiera istituzionale mi pare ovvio che ognuno in cuor suo alla lode ci allega i propri grazie, che raggiungano chi di dovere, la divinità come le persone che ci hanno donato qualcosa.

Dopo l’avventura e i nuovi territori esplorati tra le mura di casa o poco più in là, io aggiungo il ringraziamento in extremis per una tranquillità arrivata poco prima di Natale come promessa di stabilità. Ringrazio di poter versare senza patemi la quota per l’adozione a distanza che abbiamo iniziato quando io e il Partenopeo abbiamo convolato a entusiaste nozze. C’è un ragazzo ora, in India, che ha quasi finito gli studi, e 10 anni fa era un bambino senza mezzi: ci sono arrivati i suoi auguri di Natale e una foto di un viso maturo e serio che ringraziava (no, niente Te Deum da quelle parti ma il senso è quello) per l’aiuto dato alla sua famiglia.

Ok, fa tanto Dickens raccontare cose così ma lo sapete che perdo le remore ciniche in questo spazio. Sono contenta perché ho potuto continuare a dare (pochino eh? mica sacrifici)  grazie ad un minimo di stabilità riconquistata. E a voi auguro un 2013 pieno di storie buone da raccontare.

  1. #1 by Tibisay on January 4, 2013 - 11:18 am

    Sono d’accordo cara lisa, a volte la vita deve essere presa con un po’ di leggerezza e con meno cinismo. Che non vuol dire abbandonare la realtà ma ritagliarsi uno spazio dove le energie positive scorrano liberamente… è bellissima l’adozione a distanza, siete stati speciali ad intraprendere questo percorso, vi ammiro molto!🙂

    • #2 by Lisa on January 4, 2013 - 4:06 pm

      Ciao Valentina, grazie! In realtà l’adozione a distanza è cominciata 10 anni fa, quando ci siamo sposati. Il bambino aveva 5 anni e viveva in un villaggio indiano supportato da una comunità ispirata agli insegnamenti di Gandhi. L’ultimo anno non è stato facile continuare con questo impegno economico, ma ce l’abbiamo fatta, e quest’anno si spera non avremmo problemi a dare la nostra quota. Adesso il nostro bimbo è quasi un uomo e mi ha commossa vederlo in foto così cresciuto. Per questo ringrazio, mi rendo conto che in questo periodo di crisi molti rinunciano a dare denaro a chi ha meno, ed è comprensibile, c’è comunque sempre molto che si può dare di non monetario. Il poterlo fare è un lusso per molti, non va dato per scontato.

  2. #3 by fulvia on January 10, 2013 - 12:41 pm

    Mi piace il tuo blog, scoperto oggi tramite Vita Frugale. Mi piace quello che dici e le riflessioni che fai. Credo che mi metterò a leggerti con molto interesse🙂

    • #4 by Lisa on January 10, 2013 - 10:43 pm

      Grazie Fulvia, benvenuta!

  3. #5 by Tzugumi on January 13, 2013 - 12:35 am

    Leggo con piacere che la tua adozione a distanza é servita concretamente ad aiutare un’altra persona…fra notizie negative e associazioni che spuntano come funghi ti confesso tutto il mio scetticismo. Che dire, spero che questo nuovo anno sappia sorprendermi, possibilmente non in negativo che ho già dato abbastanza nei mesi scorsi🙂

    • #6 by Lisa on January 14, 2013 - 5:28 pm

      Sarà che conosco l’associazione e chiedo informazioni direttamente ma penso che ci sia ancora chi fa le cose per bene. E poi voglio aver fiducia nelle persone e nelle istituzioni e pensare positivo. Speriamo davvero che qualche bella esperienza ti sorprenda presto in senso buono!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: